attualità cronaca Italia

Fiamme in cucina: muore 64enne, grave la nipotina

Fiamme in cucina: muore 64enne, ustionata la nipotina. È stata investita da una fiammata mentre accendeva la cucina in ghisa alimentata a legna ed è morta.

Ustionata la nipotina di un anno e mezzo che era in casa con lei

Tragedia questa mattina in una abitazione alla periferia di Serramanna, nel sud Sardegna. La vittima è una donna di 64 anni, Maria Chiara Cordedda.

Mentre la bimba è stata trasportata con l’elisoccorso all’ospedale Brotzu di Cagliari: non corre pericolo di vita. A dare l’allarme sono stati i vicini che hanno sentito il terribile boato.

L’incidente domestico è avvenuto poco prima delle 13, quando l’anziana ha messo in funzione la cucina. Durante le fasi di accensione, forse utilizzando dell’alcol, si è sprigionata una fiammata che l’ha avvolta senza lasciarle scampo.

La nipotina era vicina a lei, ed è rimasta ustionata ma non in modo grave. Sul posto i vigili del fuoco, il 118 e i carabinieri di Serramanna.

Uccise la moglie strangolandola, sentenza slitta al 30 novembre

È stata rinviata al 30 novembre l’udienza in Corte d’Assise d’Appello per la sentenza di secondo grado a carico di Marcello Tilocca, reo confesso dell’omicidio della moglie.

Michela Fiori, 40 anni, è strangolata il 23 dicembre 2018 nel suo appartamento ad Alghero, dove sino a qualche mese prima la coppia, in procinto di separarsi, viveva insieme ai due figli.

Il rinvio è causato dall’impossibilità di comporre la giuria popolare a causa di due defezioni per motivi di salute.

In primo grado Tilloca, che ha ammesso il delitto ma non si è mai pentito, era stato condannato con rito abbreviato a trent’anni di carcere.

A infliggergli la pena il gup del tribunale di Sassari, Michele Contini, nell’ottobre 2019.

Era stata inoltre riconosciuta una provvisionale di 100milaeuro ciascuno per le parti civili. La madre, il fratello e la nonna della vittima. Con la condanna l’imputato aveva perso la potestà genitoriale.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: