gossip

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore: frecciatine

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore: frecciatine al GF VIP. Elisabetta Gregoraci è sempre più protagonista. Questa volta ad attirare l’attenzione su di lei le parole di un suo ex.

Elisabetta Gregoraci è sicuramente il personaggio che attira maggiormente l’attenzione di quest’edizione del ‘Grande Fratello Vip’.

A far parlare è in primis il suo rapporto a dir poco speciale e particolare con Pierpaolo Pretelli. A far parlare della showgirl è anche tutto quello che sta avvenendo al di fuori della Casa.

Il riferimento è ovviamente alla sua vita privata e sentimentale. Ma che cosa succede? La curiosità non può non essere tanta.

Il riferimento è a Mino Magli, suo fidanzato dal 2001 al 2007. Le sue parole sono state affidate a lunga lettera, pubblicate sulle pagine di ‘Oggi’.

Innanzitutto va detto che l’ex moglie di Briatore ha sempre sostenuto che Mino fosse il fidanzato della cugina. Lui ha risposto per le rime, mostrando molteplici dettagli.

Biglietti aerei dei viaggi fatti, racconti sull’aiuto dato per sei anni, arrivando persino a versare per lei la caparra di un appartamento a via Frattina, nel centro di Roma. Ma che cosa ha detto l’uomo? Parole che non passano indifferenti.

“Finché faceva la moglie e la madre sono stato zitto, un po’ per rispetto, un po’ perché aveva il desiderio di conservare un bel ricordo di Elisabetta. Quella di chiudere gli occhi davanti alle sue bugie era per me quasi un’abitudine”.

“Persino di fronte alle notizie di Vallettopoli feci finta di nulla: all’epoca ero innamorato e temevo che scoprire la verità mi avrebbe costretto a lasciarla, così accettai le sue rassicurazioni”.

“Ma ci si sveglia anche dal sonno più lungo. Cara Ely, ho deciso di scriverti perché ormai, purtroppo, per me il quadro è fin troppo chiaro”.

“Mi sono accorto di aver partecipato ignaro a un piano da te abilmente studiato a tavolino“, questo quanto detto da Magli. Accuse davvero pesanti. Youmovies 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: