attualità gossip Italia

Il principe Harry è sempre più triste

Il principe Harry è sempre più triste. I Sussex hanno fatto visita al cimitero nazionale di Los Angeles, portando i fiori colti nel loro giardino.

Il principe avrebbe voluto che qualcuno deponesse una ghirlanda a suo nome anche a Londra. Ma Buckingham Palace ha risposto picche

In occasione del Remembrance Sunday, la giornata che in tutti i Paesi del Commonwealth celebra i caduti della Prima guerra mondiale, il principe Harry e Meghan Markle hanno fatto visita al cimitero nazionale di Los Angeles.

I Sussex, per onorare gli eroi di guerra, hanno deposto i fiori che Meghan aveva raccolto dal loro giardino sulle tombe di due soldati. Uno che ha prestato servizio nella Royal Australian Air Force e uno della Royal Canadian Artillery.

Poi hanno collocato una ghirlanda su un obelisco con una targa che recita: «In memoria degli uomini che hanno offerto la loro vita in difesa del loro paese».

Nel frattempo, a Londra, andava in scena il Remembrance Sunday della royal family. Il padre di Harry, il principe Carlo, ha deposto due corone di papaveri (fiore simbolo dei caduti).

Una per se stesso e una per la regina Elisabetta II (che in era Covid ha assistito alla cerimonia da uno dei balconi del Foreign Commonwealth &Development Office). Leggi qui

Mentre il fratello di Harry, il principe William, ha lasciato una ghirlanda per se e una a nome del nonno Filippo di Edimburgo, che si è ritirato dalla vita pubblica.

Harry aveva fatto una richiesta ufficiale a Buckingham Palace perché qualcuno deponesse a Londra una corona a suo nome.

Ma da palazzo, come riporta il Sunday Times, è arrivato un secco «no». La richiesta è stata respinta «perché Harry non fa più parte della royal family». Un rifiuto che, a detta di un insider, avrebbe «profondamente rattristato» il principe. Allontanandolo ancor di più dalla famiglia d’origine.

Una fonte ha detto a People che Harry, molto legato al Remembrance Sunday Service sia perché è stato un militare per dieci anni, sia per il suo rapporto con i veterani, aveva in programma di volare nel Regno Unito per essere presente alle celebrazioni londinesi in onore dei caduti di guerra.

Il principe avrebbe reso il suo tributo insieme ad alcuni ex commilitoni. Ma la pandemia di coronavirus ha mandato all’aria tutti i suoi piani di viaggio. E nessuno, nella royal family, ha voluto deporre una corona di papaveri a suo nome. Fonte VanityFair

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: