attualità gossip Italia

Costantino della Gherardesca: “Mi augurano la morte”

Costantino della Gherardesca: “Mi augurano la morte”. Costantino della Gherardesca è ad un passo dalla finale di Ballando con le stelle. Un ringraziamento va a loro, senza i quali non ce l’avrebbe fatta

Ballando con le stelle è uno dei programmi più apprezzati e seguiti di Rai Uno. In onda tutti i sabati sera, i telespettatori sono travolti dalla bravura dei concorrenti che si mettono in gioco, esibendo balli e danze da veri professionisti.

Costantino della Gherardesca è senza dubbio uno dei protagonisti di questa edizione dello show condotto da Milly Carlucci. In coppia con la ballerina Sara Di Vaira, il conduttore televisivo ha raggiunto la semifinale della competizione.

Su Instagram ha pubblicato un lungo post, dove ringrazia loro, senza i quali non sarebbe arrivato dov’è adesso. Vediamo le sue parole.

Costantino spesso affida ad Instagram le sue riflessioni. Non da ultimo, con un post sembrava avesse mandato un paio di frecciatine alla giuria del programma. Questa volta, invece, arrivato ad un passo dalla finale ha voluto ringraziare di cuore il pubblico che lo sostiene.

“Sara Di Vaira e io siamo ancora qui a giocarci la semifinale e (come spero) a farvi divertire. Tutto questo è stato possibile solo grazie a voi,

il pubblico, che viene spesso sottovalutato da chi fa televisione, ma noi sapevamo che voi oltre ai passi di danza avreste colto l’ironia, i messaggi e le citazioni”, una vera e propria dichiarazione d’amore nei confronti dei fan.

Certo, si è tolto qualche sassolino contro qualche hater che mai manca: “Sfortunatamente ci sono anche molte persone che ci vorrebbero fuori e che mi hanno rivolto insulti un filino eccessivi (tra cui augurarmi la morte perché non sono ‘un vero ballerino’”. Leggi anche qui 

Ora comincia la settimana di allenamenti più dura che lo condurrà a giocarsi la finale, ma è convinto che con il supporto del pubblico tutto è possibile. Che news

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: