attualità cronaca Italia politica

Viterbo: contagi Covid in aumento, focolai in crescita nelle Rsa

Viterbo: contagi Covid in aumento, focolai in crescita nelle Rsa. Sono ancora tanti i nuovi casi giornalieri di Covid-19 nella zona di Viterbo.

Zona che continua ad essere la provincia più colpita e più ‘pericolosa’ del Lazio. L’ultima rilevazione dell’indice Rt nota e comunicata dalla Regione Lazio era pari a 1,68.

Più alto è l’indice Rt, più la situazione dei contagi è fuori controllo.

Prendendo in esame il tasso di incidenza, cioè quante persone si sono contagiate ogni 100mila abitanti, a Roma città il tasso è di 284 casi ogni 100mila abitanti. A Viterbo, invece, il tasso è pari a 394 casi ogni 100mila abitanti.

I contagi di ieri a Viterbo

Nella giornata di ieri sono stati accertati 151 casi positivi, imparagonabili agli oltre 1500 di Roma città, ma bisogna rapportare i numeri alla popolazione totale della provincia.

Soprattutto, ha comunicato la Asl di Viterbo, si sono verificati casi nel capoluogo, 27, a Civita Castellana, 15, a Tarquinia, 13, e a Nepi, 9.

Di questi nuovi casi in 57 hanno un link epidemiologico chiaro, e sono quindi trovati attraverso il tracciamento. Leggi qui

70 sono collegati a cittadini che si sono presentati con sintomi al drive in e 24 sono tamponi eseguiti a seguito di test antigenico rapido.

Nella Tuscia sono in totale 4943 i pazienti attualmente positivi, di cui 67 sono i casi accertati in strutture che non fanno parte della Asl.

Stando a quanto comunica la Asl, al momento 35 persone sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive. 11 ricoverate presso la Terapia intensiva Covid dell’ospedale di Belcolle e 67 ricoverate presso la Medicina Covid di Belcolle.

L’ospedale viterbese ha a disposizione in totale 176 posti Covid.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 592 tamponi, di cui, come detto 151 sono risultati positivi: significa che il rapporto tra casi positivi e test effettuati è al 25 per cento, un rapporto molto alto.

Il sindaco di Viterbo chiude terme e parchi

Per cercare di limitare la diffusione dei contagi il sindaco di Viterbo, Giovanni Maria Area, ha firmato nella serata di ieri un’ordinanza che dispone la chiusura dei parchi dalle 17,30.

Delle aree termali recintate e il cortile del Palazzo comunale di via Ascenzi.

E’ in vigore anche il divieto per i cittadini di utilizzare in generale terme, parchi e giardini dalle 17,30 alle 7 del giorno successivo.

Con il provvedimento il sindaco ha confermato anche l’interdizione alla balneazione per le aree termali e il divieto di utilizzare le aree gioco in tutti i giardini comunali. L’ordinanza del sindaco è valida fino al 15 dicembre. Fonte Fanpage

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: