attualità cronaca Italia

Covid: focolaio al Pronto Soccorso Civico Palermo,14 positivi

Covid: focolaio al Pronto Soccorso Civico Palermo,14 positivi. Un focolaio è divampato all’interno del pronto soccorso dell’ospedale Civico di Palermo. Almeno 14 tra medici e infermieri sono risultati positivi nel corso dei controlli effettuati regolarmente sul personale sanitario.

All’interno del pronto soccorso sono ricoverati almeno 50 pazienti Covid, alcuni anche in condizioni critiche. Al momento sono stati eseguiti diversi tamponi agli altri operatori sanitari in servizio, molti sono già risultati negativi.

“”Stiamo cercando di arginare il focolaio – dice il primario del pronto soccorso Massimo Geraci – Al momento i positivi sono 14 circa il 10%. Ci sono tanti pazienti nel reparto, molti in ventilazione”.

Covid: Rotary promuove screening tra i clochard a Palermo

Al via grazie ad un accordo di collaborazione tra il Rotary Club Palermo, l’Associazione Francesca Morvillo e la Karol Strutture Sanitarie, una campagna di screening sulla diffusione del Covid 19 tra i clochard della città di Palermo.

La campagna ha incluso, inoltre, i volontari dell’Associazione Morvillo che abitualmente si avvicendano nella distribuzione dei pasti e dei pacchi spesa ai clochard. Sono utilizzati test sierologici rapidi, effettuati su campione di sangue capillare (goccia ottenuta da puntura del polpastrello con pungi dito).

I prelievi, effettuati su base volontaria tramite un operatore sanitario e con l’ausilio di un Camper messo a disposizione dall’Associazione Morvillo, permetteranno di identificare se le persone sono entrate in contatto con il virus.

Il Presidente del Rotary Club Palermo, Vincenzo Autolitano, spiega che “la finalità del progetto è quella di individuare, a tutela dei senzatetto, dei volontari dell’Associazione e della comunità, eventuali persone positive che possano trasmettere il virus durante le attività di servizio.

Ringrazio inoltre la Karol Strutture Sanitarie per avere sposato il progetto e messo a disposizione i sanitari e i test necessari allo screening”.

Soddisfazione anche del Presidente dell’Associazione Francesca Morvillo, Giancarlo Grassi, per la grande attenzione dimostrata; in questo momento di emergenza sanitaria; verso i volontari e gli emarginati. Fonte L’INSERTO

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: