attualità cronaca Italia

Redditi falsi per non pagare il ticket sanitario: truffa all’Asl da 55mila euro

Redditi falsi per non pagare il ticket sanitario: truffa all’Asl da 55mila euro. Una truffa ai danni dell’Asl Napoli 3 Sud è stata scoperta dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Napoli.

Due donne le menti dell’organizzazione – si tratta di M.M. e A.G., entrambe di Torre Annunziata, nella provincia partenopea – volta a costituire finti nuclei famigliari; con finto reddito dichiarato, al fine di ottenere l’esenzione dal pagamento del ticket sanitario.

Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno scoperto che sono 215 le persone che hanno usufruito indebitamente dell’esenzione; per una truffa all’Asl che si aggira intorno ai 55mila euro.

Per quanto riguarda le sanzioni elevate, sia alle donne che a coloro che hanno percepito l’esenzione senza averne diritto; il totale si aggira invece intorno ai 220mila euro.

Falsi nuclei famigliari per truffare l’Asl

Nella fattispecie, le indagini condotte dai finanzieri della compagnia di Torre Annunziata hanno svelato che le due donne avevano messo a punto uno stratagemma mediante il quale, presentando false dichiarazioni, costituivano nuclei famigliari fittizi.

Al fine di far ottenere l’esenzione dal pagamento del ticket sanitario a soggetti che non ne avevano diritto, provocando un danno così alla struttura pubblica. Leggi qui

Con la costituzione di nuclei famigliari finti, tali soggetti infatti raggiungevano i requisiti di reddito tali da non pagare il ticket per le prestazioni sanitarie.

Nella pratica, soggetti che, da soli, avevano un reddito alto, erano inseriti in finti nuclei famigliari il cui reddito cumulativo erano nettamente inferiore e soddisfaceva i requisiti necessari all’ottenimento dell’esenzione.

I controlli della Guardia di Finanza che hanno portato alla scoperta della truffa rientrano in una operazione più ampia volta a contrastare illeciti ai danni del Sistema sanitario nazionale. Fonte L’ISNERTO

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: