attualità cronaca Italia

Napoli: il centro gremito, i bar pieni per l’ultimo caffè

Napoli: il centro gremito, i bar pieni per l’ultimo’ caffè. Non ci sono i consueti fiumi di persone dei fine settimana che si avvicinano all’Immacolata e al Natale, ma Spaccanapoli, Piazza del Gesù e Piazza San Domenico Maggiore fino a San Gregorio Armeno, la ‘via dei pastori’, si presentano oggi gremite.

Nel vicoli e nelle piazze del centro antico di Napoli anche i tavolini dei bar e degli altri locali sono occupati.

Tanta gente anche nel quartiere Vomero.

In molti alle prese con acquisti e con ‘l’ultimo caffè’ in compagnia forse anche in vista dell’imminente zona rossa che scatta domani in Campania.

Pochi i napoletani – invece – sul lungomare rispetto alla settimana scorsa e consistenti unità delle forze dell’ordine che invitano a tenere le distanze e a indossare la mascherina.

Si presenta così ora la zona che negli ultimi week end era apparsa sempre gremita. Malgrado il clima dolce i napoletani, forse ormai rassegnati alle ulteriori restrizioni in arrivo.

Non hanno affollato Via Caracciolo e le altre strade in prossimità del lungomare. Anche il traffico veicolare appare scorrevole. Leggi qui

Napoli: in pochi sul lungomare malgrado il clima mite

Pochi i napoletani sul lungomare rispetto alla settimana scorsa e consistenti unità delle forze dell’ordine che invitano a tenere le distanze e a indossare la mascherina.

Si presenta così ora la zona – alla vigilia del via alla zona rossa in Campania da domani – che negli ultimi week end era apparsa sempre gremita.

Napoli: attenzione a proteste con infiltrazioni estranei

E’ necessario che “continuino ad essere espletati, da parte delle forze dell’ordine, mirati servizi informativi sul rischio di attivazione di forme di protesta con infiltrazioni di soggetti estranei”.

E’ quanto emerso oggi in una riunione di coordinamento interforze, presieduta dal prefetto di Napoli, Marco Valentini.

Inoltre, fermi restando i dispositivi di controllo del territorio già programmati fino ad oggi nell’area metropolitana; saranno rimodulati i servizi per i prossimi giorni in relazione all’applicazione della zona rossa.

Infine, il prefetto ha evidenziato l’esigenza che continui ad essere monitorato il fenomeno della circolazione delle armi soprattutto tra i minori. Fonte L’inserto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: