attualità cronaca Italia

Mafia: maxioperazione polizia e carabinieri a Foggia

Mafia: maxioperazione polizia e carabinieri a Foggia, decine arresti. Dalle prime ore della notte è in corso una maxi operazione antimafia nel cuore di Foggia, convenzionalmente denominata “Decimabis”, da parte della cosiddetta “Squadra Stato”.

Centinaia di agenti della Polizia e di militari dell’Arma dei Carabinieri stanno eseguendo una misura cautelare emessa nei confronti di decine di soggetti affiliati e contigui all’organizzazione criminale di matrice mafiosa nota come società foggiana.

Si tratta dell’operazione antimafia più importante eseguita nel capoluogo pugliese nei confronti delle tre batterie “Moretti/Pellegrino/Lanza” – “Sinesi/Francavilla” e “Trisciuoglio/Tolonese/Prencipe”, operanti nel settore delle estorsioni ai danni dei commercianti ed imprenditori locali.

Si tratta della prosecuzione della precedente operazione contro la criminalità mafiosa foggiana del 2018, denominata “Decima Azione”.

Ad essere colpita questa volta è anche la cosiddetta “zona grigia” della città. Tra gli arrestati ci sono anche due capo clan.

I foggiani Federico Trisciuoglio e Pasquale Moretti. Federico Trisciuoglio è ritenuto capo storico della malavita foggiana ed era già detenuto ai domiciliari; mentre Pasquale Moretti era tornato in libertà da pochi mesi ed è il figlio di Rocco Moretti, al vertice dell’omonimo clan.

Monopoli, focolaio Covid in Rssa: salgono a 5 i decessi. E a Grumo, troppi contagi: scuole chiuse

Sala a cinque il numero degli anziani affetti da Covid deceduti nella Rssa «Regina Pacis» di Monopoli dove nei giorni scorsi è scoppiato un focolaio con 61 persone contagiate: 48 ospiti, cinque fino ad oggi deceduti, e 13 operatori.

Ieri nella struttura socio sanitaria sono morte altre tre persone, che si aggiungono ai due anziani deceduti nei giorni precedenti, mentre altri due pazienti sono stati ricoverati per l’aggravarsi dei sintomi.

«Oggi è stata una delle giornate più brutte da quando stiamo vivendo questa maledetta pandemia e risuona nella mia testa il rimbombo delle sirene delle ambulanze», scrive su Facebook il sindaco Angelo Annese, che si dice «rammaricato e inerme».

«La situazione è grave davvero, i nostri anziani stanno avendo sintomatologie e non ci sono operatori», continua il sindaco che rivolge «un appello accorato» a operatori sanitari e infermieri; perché diano «disponibilità in questa emergenza ed aiutare i nostri nonnini».

Grumo Appula, troppi contagi

A Grumo Appula, in provincia di Bari, da oggi tutte le scuole resteranno chiuse. Lo annuncia il sindaco Michele Minenna, che spiega.

«Ho dovuto firmare con urgenza l’ordinanza di sospensione delle attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado; a seguito di un alto numero di contagi tra la popolazione scolastica.

Le dirigenti disporranno la sanificazione di tutti gli ambienti dei plessi scolastici. Sono giorni critici e delicati, alcuni nostri concittadini stanno lottando in ospedale con tutte le loro forze per tornare a respirare con i loro polmoni». Fonte L’inserto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: