attualità cronaca Italia

Cade dalla bici, viene investito, muore alla vigilia della laurea del figlio

Cade dalla bici, investito da un’auto, muore alla vigilia della laurea del figlio. Avrebbe urtato la bici di un amico, che gli avrebbe fatto perdere il controllo della propria. Caduto sull’asfalto, è stato infine stato travolto da un’auto ed è morto per le lesioni riportate.

E’ quanto successo ieri a Sossano, dove Luciano Rinaldo, pensionato di 70 anni, è deceduto in seguito all’incidente verificatosi in via Monticelli, sui colli del Basso Vicentino.

Stando a una prima ricostruzione effettuata dalle forze dell’ordine, la vittima avrebbe toccato la bici di un amico mentre era in sella propria, perdendone il controllo.

E ha finito per invadere la corsia di marcia opposta proprio mentre sopraggiungeva l’auto di un 59enne residente a Nanto che non ha potuto fare niente per evitarlo.

Per soccorrere il 70enne, caduto rovinosamente sull’asfalto, era anche fatto alzare in volo l’elisoccorso di Padova; ma è risultato tutto inutile. Il medico del Suem 118 non ha potuto fare altro che dichiarare il decesso del padovano a causa dei traumi riportati.

La notizia della morte di Luciano arriva alla vigilia di un momento importante per la sua famiglia, la laurea del figlio minore Andrea.

“Luciano ci ha lasciato facendo una cosa che gli piaceva molto”, ha detto al Gazzettino la moglie Giuseppina. “Mi vengono i brividi solo a pensare che non c’è più.

Sono uscito qualche volta in bicicletta con lui ma io sono uno che fa le passeggiate in bici mentre lui faceva parte anche di un gruppo sportivo – ha spiegato un vicino.

Luciano era molto socievole, sempre pronto al saluto e a fare due chiacchiere; ma era anche una persona educata e rispettosa, un vicino squisito. E’ terribile quanto è accaduto”. Fonte L’inserto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: