gossip Italia

Elisabetta Canalis e la povertà che la circonda

Elisabetta Canalis e la povertà che la circonda. Elisabetta Canalis mostra sui social la sua incredibile vita americana, ma non manca mai una grande preoccupazione. Ecco di che si tratta.

Difficile per Elisabetta Canalis vivere in assoluta spensieratezza il suo quotidiano, poiché costantemente in pensiero per una vicenda molto importante. La Canalis ormai da anni vive lontana dall’Italia e precisamente in America, dove si è costruita anche una bellissima famiglia.

Proprio negli Stati Uniti infatti ha trovato la sua grande fortuna, che non riguarda la carriera, ma per gli affetti avendo trovato un marito che la ama moltissimo e costruendoci una vita insieme.

Elisabetta Canalis principalmente nel nostro paese è conosciuta come volto del mondo dello spettacolo. Arrivata al successo grazie alla trasmissione televisiva a Striscia la Notizia, tg satirico molto seguito e amato dal pubblico, dove lavorava in veste di velina.

Felice in America

Ma sua negli anni è stata la decisione di lasciare il nostro paese e andare a vivere negli Stati Uniti, dove adesso è felice da tempo. Attualmente, infatti la donna si trova a Los Angeles insieme al marito Brian Perri.

Ha avuto anche la figlia Skyler Eva. Non manca però il pensiero costante all’Italia e in particolare la sua Sardegna dove la Canalis ha lasciato il cuore.

Nelle scorse ore la donna ha mostrato delle immagini bellissime di Los Angeles, con spiagge incantate e momenti di relax. Elisabetta però non ha voluto oscurare nemmeno la parte più difficile e preoccupante della città e ha fatto vedere anche immagini che scuotono gli animi dei follower e di lei stessa.

Per le strade di Los Angeles, infatti oltre il sole sfavillante, ci sono attualmente centinaia di accampamenti di persone che hanno perso tutto a causa del coronavirus. Ne aveva già discusso la donna tempo fa. Leggi anche qui 

Ha spiegato che il danno economico che si sta avendo a causa della malattia ha portato ad una crescita della povertà. Fanno davvero stringere il cuore le immagini così assurde e spaventose di tutti gli accampamenti in giro per le strade della città. Youmovies

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: