attualità cronaca Italia

Provoca incidente stradale e aggredisce medici che soccorrono feriti

Provoca incidente stradale e aggredisce medici che soccorrono feriti. Si è messo alla guida della macchina completamente ubriaco, ha provocato un incidente e ha aggredito non solo le persone che aveva travolto con l’auto. Ma anche i medici e gli infermieri intervenuti per soccorrere i feriti.

È accaduto la mattina del 4 dicembre a Ostia, in via Romani alle 9

Protagonista dell’incredibile accaduto un ragazzo di 29 anni, con vari precedenti di polizia. Che è poi arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Ha infatti aggredito anche gli agenti di polizia intervenuti per vedere cos’era successo e provare a riportarlo alla calma.

Secondo una prima ricostruzione, il ragazzo, completamente ubriaco, ha perso il controllo della vettura e ha invaso la corsia opposta. Andando a sbattere contro un’altra macchina.

Anche una terza auto è rimasta coinvolta nello scontro

Quando il ragazzo è sceso, barcollava per l’alcol. Ma ha iniziato a inveire contro le persone presenti e i curiosi che si erano avvicinati per vedere la scena.

All’arrivo dei soccorsi del 118, che dovevano soccorrere i feriti, gli si è scagliato contro e ha cominciato a picchiarli. Nella colluttazione è finita suo malgrado anche una donna. Che stava portando a spasso il cane, caduta a terra a causa dei colpi del ragazzo.

Sul posto, oltre agli agenti di Polizia Locale per i rilievi, sono quindi intervenuti anche gli agenti della Polizia di Stato. Che hanno provato a far calmare il ragazzo.

Che, non collaborativo e molto nervoso, è portato negli uffici di polizia, dove ha insultato e aggredito pure gli agenti. È arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

La Polizia Locale invece, si occuperò dei rilievi dell’incidente per determinare eventuali responsabilità del  caso.

Bellano, auto si schianta contro un muro morto un uomo

Incidente mortale nella mattinata di oggi, sabato 5 dicembre, tra Bellano e Dervio, in provincia di Lecco. Un uomo di 56 anni, Gianluca Mariana, è morto.

Dopo che la sua auto è finita contro un muro in una galleria lungo la superstrada Ss36, la Milano-Lecco. È ancora al vaglio della polizia stradale l’esatta dinamica di quanto accaduto.

Stando a una prima ricostruzione, l’automobilista stava tornando a casa dopo un turno di lavoro quando, per cause da accertare, ha perso il controllo dell’auto.

La vettura ha sbandato ed è finita contro un muro della galleria dopo una piazzola per la sosta d’emergenza. L’impatto, avvenuto attorno alle 8, si è rivelato fatale per l’uomo, che era originario di Cosio Valtellino.

Inutile si è rivelato l’intervento dei soccorritori inviati dall’Azienda regionale emergenza urgenza a bordo di due ambulanze e un’automedica.

Maxi tamponamento sulla Ss36: auto si ribalta, ferita una bambina di 11 anni

Quasi in contemporanea con l’incidente mortale, avvenuto in direzione Nord, sulla stessa superstrada ma in direzione Sud si è verificato un altro incidente. Per fortuna dalle conseguenze meno gravi, anche se spettacolare.

Si è trattato di un maxi tamponamento tra quattro auto, una delle quali dopo l’urto si è ribaltata. Sul luogo dell’incidente, avvenuto all’altezza dell’uscita per Lecco centro, l’Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato tre ambulanze e un’automedica in codice rosso.

Quattro le persone rimaste ferite, ma per fortuna nessuna in modo grave: tra loro anche una bambina di 11 anni. Tutte le persone coinvolte sono state soccorse in codice verde dai soccorritori del 118. Fonte Fanpage

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: