gossip Italia lifestyle

Harry e Meghan istituiranno dei premi in nome del figlio Archie

Harry e Meghan istituiranno dei premi in nome del figlio Archie. I duchi di Sussex stanno portando avanti i loro progetti. Lontani dalla royal family. E dopo la nascita della loro Fondazione, Archewell, avrebbero intenzione di istituire dei premi, per sostenere le cause in cui credono

Mentre William d’Inghilterra e Kate Middleton sono sempre più impegnati (e in vista) all’interno della royal family, il fratello di lui, Harry, e la moglie Meghan Markle se ne allontanano a grandi passi.

E dopo aver messo un oceano tra la vita di prima e quella attuale, trasferendosi in California, definitivamente a quanto pare dall’acquisto di una residenza decisamente hollywoodiana, il prossimo passo sarà quello di rendere operativa la Fondazione Archewell. Ispirata al nome del figlio, Archie Harrison.

Stando al The Sun, che per primo ha lanciato l’indiscrezione, la coppia avrebbe intenzione di indire dei premi, destinati ad associazioni, charity e persone impegnate in prima linea per gli altri. Riconoscimenti indipendenti, quindi, non legati in nessun modo a casa Windsor.

Il sostegno di diverse cause

Con questa iniziativa Harry e Meghan vorrebbero sostenere diverse cause. Da quelle legate all’istruzione, argomento particolarmente caro all’ex attrice, specie quando si tratta di bambine e discriminazioni,

a quelle inerenti la salute mentale, senza dimenticare la parità di genere, la tutela ambientale e la responsabilizzazione dei più giovani. Che per i duchi Archewell fosse cosa importante si era capito presto, fin da quando, lo scorso marzo, avevano deciso per quell’ormai celebre «passo indietro», che di fatto li ha

relegati ad un ruolo minore o quasi nullo negli ingranaggi della casa reale, ma l’insorgenza della pandemia da Coronavirus ha rallentato i piani, costringendo la coppia a rimandare il tutto a tempi più propizi. Nel frattempo, però, Harry e Meghan hanno continuato a lavorare. Lo scorso ottobre il sito di Archewell è stato

lanciato ufficialmente, ma non è stato un colpo di testa, bensì una scelta ben meditata: la registrazione del dominio risale allo scorso 24 febbraio, diverse settimane prima dell’addio alla famiglia.

Ora bisognerà capire cosa succederà il prossimo marzo, quando di fatto scadrà l’anno di prova che la sovrana ha concesso al nipote, un periodo per capire se abbandonare definitivamente gli impegni reali o tornare sui propri passi. Considerando le premesse, Harry e Meghan non dovrebbero fare marcia indietro, e

questo vorrebbe dire anche rinunciare a qualcos’altro. Stando alle ultime indiscrezioni, rilasciate dalla storica ed esperta di faccende reali Anna Whitelock, i due potrebbero perdere il titolo di «duchi di Sussex». Leggi anche qui 

e quello di «Altezze reali». Per Meghan poco cambierebbe, ma i dubbi su Harry sono tanti. Il principe riuscirà davvero a non avere rimpianti? La storia è ancora tutta da scrivere. VF

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: