attualità cronaca mondo

Padre e figlio giocano a chi tira lo schiaffo più forte, ma l’uomo muore

Padre e figlio giocano a chi tira lo schiaffo più forte, ma l’uomo muore. Dal Regno Unito arriva la tragica storia di un padre che è morto dopo essere stato “schiaffeggiato per gioco” dal figlio.

Malcolm Chandler, di 48 anni di età, sarebbe infatti deceduto mentre stava giocando a “chi sferra lo schiaffo più forte” insieme al figlio 19enne Ewan.

Il malcapitato sarebbe morto una volta tramortito dallo “sganassone” rifilatogli dal ragazzo. La tragedia si sarebbe consumata il 12 aprile 2019, nella casa di Birmingham.

In cui Chandler abitava con la moglie Kathryn Morrison e, appunto, con Ewan. Attualmente, il giovane, per quel gioco finito male, è in carcere con l’accusa di omicidio.

Il fatto

La ricostruzione della dinamica del fatto di cronaca è avvenuta ultimamente nel corso del processo in cui lo stesso ragazzo è imputato. Secondo l’ultima versione dell’accaduto, tutto sarebbe cominciato su iniziativa del 48enne Chandler, veterano dell’esercito.

Sarebbe proprio lui a esortare il figlio a giocare a chi tirava lo schiaffo più forte. Inizialmente, Ewan avrebbe rifiutato la proposta fatta dal padre. Con l’uomo che avrebbe allora preso a schiaffeggiare il giovane, chiedendogli poi di fare la stessa cosa contro il genitore.

Il 19enne avrebbe però risposto al gesto del padre abbracciando quest’ultimo e rifiutandosi nuovamente di prendere parte a quel gioco a base di ceffoni.

Chandler, nonostante la contrarietà del figlio, avrebbe insistito così tanto che alla fine Ewan decideva di accontentare il genitore, sferrandogli uno schiaffo.

Il ragazzo, stabilisce l’ultima ricostruzione, assestava in quel momento al padre una manata così forte da fare cadere l’ex militare a terra privo di sensi.

Il 19enne, sconvolto, avrebbe subito provato a fare riprendere conoscenza al genitore, ma quest’ultimo non sarebbe sopravvissuto a quel colpo subìto durante un gioco.

La madre del ragazzo

Dettagli sulle circostanze che avrebbero condotto a tale tragedia sono quindi forniti in questi giorni alla stampa dalla madre del ragazzo. Kathryn Morrison, in particolare, ha detto che il “gioco dello schiaffo” era qualcosa che Ewan e Chandler facevano spesso insieme.

Il veterano dell’esercito, ha proseguito la donna, era un grande amante della competizione, sempre in cerca di stimoli agonistici. E non avrebbe mai lasciato vincere il figlio in quella sfida manesca. Così come non avrebbe mai accettato che la medesima non fosse valida.

Nonostante Chandler amasse fare giochi maneschi con Ewan, tra i due, ha precisato infine Kathryn, ci sarebbe un rapporto amorevole e sereno. Fonte IlGiornale

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: