attualità cronaca Italia

Omicidio suicidio: ammazza la moglie e si getta nel vuoto

Omicidio suicidio: ammazza la moglie e si getta nel vuoto. Ha ucciso la moglie di 41 anni e si è suicidato lanciandosi nel vuoto. L’uomo, uscito dal carcere quindici giorni fa, ha agito mentre i due figli di 7 e 12 erano a scuola.

I fatti sono avvenuti nel primo pomeriggio di oggi a Novilara, frazione di poche centinaia di abitanti del comune di Pesaro, in strada Sant’Egidio. Il femminicida, pregiudicato è un 44enne di nazionalità marocchina.

Era libero solo da due settimane, quando ha messo a segno il suo piano di morte. Per uccidersi, dopo aver tolto la vita alla moglie, ha deciso di gettarsi dalle mura medievali di Novilara.

È stato soccorso, ma inutilmente, le sue condizioni erano troppo gravi perché potesse sopravvivere. Solo gli accertamenti scaturiti dalla sua morte hanno permesso di scoprire l’efferato delitto di femminicidio consumato ai danni della povera moglie.

Dall’ospedale, dopo il decesso, infatti, sono partite le opportune indagini per avvertire la famiglia e sono avvertiti anche i carabinieri. Arrivati all’abitazione della famiglia in Sant’Egidio per avvertire la moglie della morte del 44enne, i militari hanno scoperto il cadavere della donna.

Vittima una 41enne sarda

Vittima una 41enne sarda, uccisa dal marito nella loro casa, con modalità che sono oggetto di indagine. Così come il movente del delitto, restano ancora sconosciuti. Le indagini per ricostruire i tragici fatti sono affidate agli uomini dell’Arma dei carabinieri.

Sotto choc la comunità pesarese, che ha appreso dai giornali della terribile notizia. La coppia lascia due bimbi di sette e dodici anni, le cui sorti saranno decise nei prossimi giorni.

Quello accaduto oggi è l’ennesimo episodio di femminicidio che vede l’autore del gesto togliersi la vita dopo aver agito con inusuale lucidità. Nell’ultimo anno, dalla strage di Carignano all’omicidio -suicidio di Venaria, come evidenziato dalle statistiche, si è verificato un boom di episodi di violenza culminanti nel suicidio dell’autore.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: