attualità cronaca Italia

Donna travolta e uccisa da un suv: caccia al pirata della strada

Donna travolta e uccisa da un suv: caccia al pirata della strada. Tragico incidente stradale nella serata di ieri, sabato 12 dicembre, a Pavia. Una donna è travolta e uccisa da un suv in via Ardengo Folperti, una strada non lontano dal centro.

L’episodio, come riportato dall’Azienda regionale emergenza urgenza, si è verificato attorno alle 20 di ieri. Stando a quanto riportato anche da alcuni testimoni, pare che la donna fosse in sella alla sua bici e che sia travolta, per cause da accertare, dal suv.

Il conducente del veicolo, subito dopo l’investimento, ha proseguito la sua corsa ed è fuggito senza fermarsi a prestare soccorso. Sul luogo dell’incidente l’Areu ha inviato un’ambulanza e un’automedica in codice rosso.

Al loro arrivo, però, i soccorritori del 118 non hanno potuto fare nulla per la donna investita, morta praticamente sul colpo a causa dei traumi riportati. La vittima aveva 68 anni.

La polizia locale cerca un suv di colore nero: ha perso pezzi di carrozzeria

Oltre ai mezzi di soccorso del 118 sono intervenuti anche gli agenti della polizia locale di Pavia, cui adesso spetterà il compito di individuare e rintracciare il pirata della strada per assicurarlo alla giustizia.

Per le loro indagini gli agenti potranno utilizzare alcuni frammenti della carrozzeria del suv che si sono distaccati nell’impatto con la vittima e che sono rimasti sul luogo dell’incidente, oltre alle testimonianze di alcune persone che avrebbero assistito alla scena.

Anche sulla base dei loro racconti si cerca un suv di colore nero. Il pirata della strada, al momento ignoto, deve rispondere delle pesanti accuse di omicidio stradale e omissione di soccorso.

Donna morta in casa tra i rifiuti, due figli indagati

La sera del 6 dicembre una donna di 68 anni è trovata morta in un’abitazione di Lugagnano, in provincia di Piacenza, in pieno degrado. La procura piacentina ha aperto un’inchiesta e ha indagato i due figli di 45 e 47 anni che ora sono accusati di abbandono di persona incapace.

I carabinieri hanno trovato il cadavere della donna nella camera da letto: il decesso è avvenuto quasi certamente per cause naturali, visto che era malata, ma è evidenziato lo stato del luogo, con rifiuti ovunque, tanta sporcizia e incuria. Il pm ha disposto l’autopsia e il sequestro dell’appartamento.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: