gossip lifestyle

Il principe Harry e il suo impegno benefico

Il principe Harry e il suo impegno benefico. Il principe Harry attualmente è da sempre impegnato nella beneficienza. Tra queste le più famose sono la Royal Foundation, nata insieme al fratello e alla cognata, la fondazione Invictus che organizza giochi paralimpici per veterani di guerra e la Well Child, che rappresenta dal 2007.

Stamattina ha fatto una videochiamata ad alcune ragazze che hanno beneficiato di queste organizzazioni. Le ragazze incontrate in videochiamata erano proprio tra i bambini premiati. Il principe Harry ha voluto contattarle a distanza di un paio d’anni per sapere come stavano e come hanno affrontato la pandemia.

Un’esperienza difficile per i bambini di tutto il mondo, ma ancora di più per chi sta lottando contro una malattia e deve fare i conti ogni giorno con farmaci, respiratori, interventi e ospedali.

La forza di chi vuole lottare

Nonostante ciò le ragazze non si sono perse d’animo: una delle quattro, Marni, ha condiviso con il principe le ricette che ha imparato a cucinare, un’altra ha detto che si sta esercitando su un musical.

Durante la chiacchierata virtuale si è parlato molto della speranza per il futuro, un sentimento che accomuna tutti in questi mesi di pandemia. “Vogliamo concentrarci su tutte le cose che ancora possiamo fare – ha detto una delle ragazze, Evie – invece di pensare a ciò che abbiamo perso. Per questo è così importante incoraggiare gli altri”.

“Il vostro coraggio è di ispirazione”

Le ragazze vincitrici dei Well Child Awards stavano parlando tra di loro via Zoom quando il principe Harry si è collegato a sorpresa dalla sua casa a Santa Barbara: i volti delle adolescenti si sono accesi di stupore per quel volto così famoso che le salutava seduto su un divano beige.

La visita è un modo per non recidere il legame con la sua opera benefica in questo periodo di isolamento forzato, ma anche per dare un segnale di vicinanza a chi soffre. “Il vostro coraggio, la vostra forza, il vostro ottimismo sono veramente una ventata di aria fresca, una fonte di ispirazione”.

Harry ha anche sottolineato la modestia di queste ragazze. La loro tenacia nell’affrontare la vita, nonostante tutto, con ottimismo: “Non si riconosce mai abbastanza quello che siete e i traguardi straordinari che avete raggiunto.

Voi ragazze sapete quanti bambini, quanti adolescenti delle vostre età stanno attraversando un periodo difficile senza perdersi d’animo e ispirando anche i loro genitori”. Leggi anche qui 

Harry ha chiesto loro chi è il loro “eroe” dell’anno e ha concluso l’incontro facendo appello a tutti a inviare le proprie nomination per l’Award, per premiare la lotta di questi bambini e delle loro famiglie. Un messaggio di speranza in un Natale che anche nel Regno Unito sarà meno festoso degli altri anni. Fan page

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: