attualità cronaca Italia

Tragedia a Sant’Angelo Lodigiano, un morto e tre feriti in gravi condizioni

Tragedia a Sant’Angelo Lodigiano, un morto e tre feriti in gravi condizioni. Tragico incidente a Sant’Angelo Lodigiano, in provincia di Lodi. Questa mattina, venerdì 18 dicembre, poco prima delle sette un’automobile si è scontrata contro un furgone. Nell’impatto sono rimaste incastrate tra le lamiere quattro persone: una di loro ha purtroppo perso la vita.

Tre persone sono state trasportate d’urgenza in ospedale

Stando alle prime informazioni, lo scontro frontale è avvenuto lungo la strada statale 235. Nel tamponamento sono rimasti incastrati sia i guidatori che i passeggeri. Sul posto sono quindi intervenute alcune squadre dei vigili del fuoco di Sant’Angelo Lodigiano che hanno provveduto a liberarli.

Secondo quanto riporta il giornale “Prima Lodi”, si tratterebbe di quattro uomini

Tre di loro, la cui età è di 32, 53 e 55 anni, sono trasportati d’urgenza in ospedale a causa delle gravi ferite riportate. La quarta persona invece, nonostante i tentativi del personale del 118 di rianimarlo, non ce l’ha fatta.

La strada statale è bloccata in entrambe le direzioni

Sul posto anche i carabinieri di Codogno che hanno effettuato tutti i rilievi del caso necessari per comprendere come sia avvenuto l’impatto e soprattutto se vi siano eventuali responsabilità.

A causa dell’incidente e per consentire alle quattro ambulanze e all’automedica di soccorrere le persone coinvolte nell’incidente. La strada statale è bloccata in entrambe le direzioni causando code e qualche disagio.

Tragico incidente a Brescia, due morti e tre ferite

Anche ieri sera si è verificato un altro drammatico incidente a Brescia. Lo schianto è avvenuto intorno alle 23 lungo l’Autostrada A21 in direzione Brescia e ha causato due morti e tre feriti, di cui uno ricoverato in gravissime condizioni agli Spedali Civili.

Le persone coinvolte nell’incidente erano rimaste incastrate tra le lamiere e i pompieri sono intervenuti per liberarle. Tra i feriti c’è anche una ragazza di 18 anni.

Tragedia sul lavoro a Milano

Grave incidente sul lavoro a Milano nella mattinata di oggi, venerdì 18 dicembre. Tre persone sono rimaste ferite mentre lavoravano all’interno di un cantiere in via Cola Montano, in zona Isola.

L’episodio, secondo quanto riportato dall’Azienda regionale emergenza urgenza, è avvenuto attorno alle 7.30. Le persone coinvolte sono tre operai di 25, 38 e 56 anni.

Stando a una prima ricostruzione, si trovavano nell’area del cantiere quando un cassone autoribaltante attaccato a una gru si è staccato da un’altezza di circa 15 metri ed è caduto, colpendoli.

Due degli operai colpiti sono rimasti feriti più gravemente

Due degli operai, i più giovani, sono rimasti feriti più gravemente: il terzo, invece, sarebbe stato colpito solo di rimbalzo e ha dunque riportato traumi più lievi. Quest’ultimo è trasportato in codice giallo all’ospedale Humanitas di Rozzano.

I due operai più giovani sono invece soccorsi in codice rosso da due ambulanze inviate assieme a un’automedica dall’Areu. I due, che erano coscienti al momento dell’arrivo dei soccorritori, sono trasportati entrambi all’ospedale Niguarda. Hanno riportato traumi seri ma da quanto si apprende non sarebbero in pericolo di vita.

Nel cantiere sono intervenuti anche gli agenti della polizia di Stato e i vigili del fuoco, che hanno transennato l’area di cantiere dopo aver effettuato verifiche di stabilità sulla gru.

Adesso si dovrà accertare per quale motivo il cassone si sia distaccato dalla gru e sia caduto, ferendo i tre operai. I rilievi per accertare anche eventuali responsabilità nell’incidente, sono in corso da parte degli ispettori del lavoro dell’Agenzia per la tutela della salute. Fonte Fanpage

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: