attualità cronaca Italia

Tragedia a Malpensa: donna si sente male in aereo e muore

Tragedia a Malpensa: donna si sente male in aereo e muore. Una donna è morta questa mattina all’interno del Terminal 1 dell’aeroporto di Malpensa. La signora, di nazionalità cinese, si era sentita male durante il volo. Appena scesa dal bus che portava i passeggeri dal velivolo all’area degli arrivi è crollata a terra. Inutili i tentativi di soccorrerla.

Malore in volo: donna muore nell’infermeria del Terminal 1 di Malpensa

La donna si è accasciata al suolo pochi minuti dopo le 8 di mattina di oggi, sabato 19 dicembre. È trasportata nell’infermeria dell’aeroporto, ma le sue condizioni sono apparse subito molto gravi.

Alle 8.14 è arrivata alla centrale di Areu (Azienda regionale emergenza e urgenza) la chiamata d’emergenza. Sul posto è inviata un’ambulanza in codice rosso, supportata anche da un’automedica.

Al loro arrivo, i soccorritori purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Resta ancora non chiarita quale sia la causa del grave malore che ha colpito la donna.

A febbraio morto un tassista per infarto, polemica sui defibrillatori

Nel mese di febbraio di quest’anno un’altra tragedia simile si era verificata a Malpensa. Un tassista era morto a causa di un infarto prima che i soccorritori potessero provare a salvarlo. Un episodio che aveva fatto discutere, per l’assenza di defibrillatori sul posto.

Il consigliere regionale della Lega, Emanuele Monti, aveva presentato una mozione “per chiedere alla Giunta di Regione Lombardia di far partire un progetto per l’installazione di defibrillatori all’interno degli aeroporti di Malpensa e Linate”.

“Con l’arrivo dei defibrillatori – aveva aggiunto – l’obiettivo sarà anche di creare un progetto di formazione che trasformi l’area aeroportuale di Malpensa in un riferimento regionale e nazionale sulla formazione in collaborazione con gli stakeholder e tutte le realtà del mondo del primo soccorso”.

Donna, sale in mansarda e si getta nel vuoto: muore a 60 anni

Un gesto estremo che ha sconvolto l’intero paese di Agugliano: una donna di 60 anni si è lanciata nel vuoto dalla propria mansarda.

Ha fatto colazione insieme al marito, come ogni mattina, poi si è assentata con la scusa di andare a cambiarsi. Invece è salita fino alla mansarda e con un gesto disperato si è lanciata nel vuoto, facendo un volo di quasi 10 metri che le è stato fatale.

La tragedia si è consumata questa mattina alle 8 ad Ancona , vittima una donna di 60 anni, per la quale non sono serviti a nulla i disperati tentativi di rianimazione praticati dai sanitari della Croce Gialla di Agugliano e del 118 di Ancona. Fonte Fanpage

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: